My pastiera by accident / La mia pastiera per caso

pastiera1

Hello everyone!

Yes, that’s right: “by accident”!! A few days ago I decided to make a soft plum-cake (a clarification: here in Italy we call “plum-cake” any loaf-shaped pound or sponge cake, even if without plums!) to gladden my breakfasts: I wanted a soft cake with candied fruit.

So I started to stir the ingredients and…what I got was so similar to the pastiera (a Neapolitan Easter pie made with ricotta cheese) that I felt like to eat the uncooked dough!!

I held tight, and I move the dough into the oven, I didn’t know if, once cooked, it still would have been similar to that amazing pie!

But it was!!

It is soft and moist, really delicious, it melts in your mouth!!

That’s the way it goes: you wanna make a plum-cake and you get an amazing pastiera pie!! 😀

Cooking means being amazed every day 🙂

I used coconut milk “for dessert”, I don’t know what’s the difference between “coconut milk for dessert” and “coconut milk for cooking” (same ingredients: coconut extract 60%, water), but the indian guy in the shop insisted in saying they are different and so I bought it! It seems to be a little bit creamy, but I’m not sure, maybe it’s just because of the power of suggestion lol 😀

This recipe is yeast-free, I always use the combination of baking soda and lemon juice instead. It’s also oil-free, you don’t need it, I swear!

It’s not sugar-free because, even if I usually use date concentrate to sweeten my cakes, this time I wanted a white cake and I can’t get it using date concentrate because it’s brown! If you don’t wanna use sugar I think you can replace it with agave nectar or rice syrup.

Just a note for Neapolitan people: I know this is not the original pastiera napoletana, it wanna be just a vegan, gluten-free and “my way” pie with a texture very similar to the pastiera.

Ok, let’s go to the recipe! 😉

Ingredients (for a plum-cake mold):

200 gr rice flour

50 gr tapioca starch (also known as tapioca flour)

50 gr coconut flour (finely ground coconut flour – it’s different from desiccated coconut)

70 gr candied fruit

400 ml coconut milk for dessert (a can)

100 gr brown sugar

1,5 tsp baking soda

2 tsp lemon juice

Method:

Sift the flour, the starch and the baking soda in a bowl, then blend them using a wooden spoon.

Add the candied fruit and the sugar, then blend again.

Now pour the milk and stir.

IMG_1610

At the end pour the lemon juice (it’s important you add it just at the end because it will react with the baking soda to allow the rising in the oven), quickly blend again and put the mixture into a lined (with baking paper) plum-cake mold.

Bake in pre-heated oven to 180° for about 40′.

pastiera2 pastiera3

Enjoy!


pastiera1

Ciao a tutti!

Sì, è giusto: “per caso”!! Qualche giorno fa ho deciso di fare un morbido plum cake (una precisazione: qui in Italia chiamiamo “plum cake” qualsiasi dolce con la forma di pagnotta, anche se senza prugne!) per allietare le mie colazioni: volevo un dolce morbido con frutta candita.

Così ho iniziato a mescolare gli ingredienti e…quel che ho ottenuto era così simile alla pastiera (un dolce napoletano pasquale fatto con la ricotta) che avevo voglia di mangiarmi l’impasto crudo!!

Ho resistito, ed ho spostato l’impasto in forno, non sapevo se, una volta cotto, sarebbe stato ancora somigliante a quel dolce favoloso!

Ma lo è stato!!

E’ morbido e bagnato, davvero delizioso, si scioglie in bocca!!

Ecco come vanno le cose: vuoi fare un plum cake ed ottieni una splendida pastiera!! 😀

Cucinare significa venir sorpresi ogni giorno 🙂

Ho usato latte di cocco “per dessert”, non so quale sia la differenza tra “latte di cocco per dessert” e “latte di cocco per cucina” (stessi ingredienti: estratto di cocco 60%, acqua), ma il tipo indiano nel negozio insisteva nel dire che sono diversi quindi l’ho comprato! Sembra essere un pochino più cremoso, ma non sono sicura, forse è solo il potere della suggestione ahah 😀

Questa ricetta è senza lievito, io uso sempre la combinazione di bicarbonato e succo di limone. E’ anche senza olio, non ce n’è bisogno, giuro!

Non è senza zucchero perchè, anche se normalmente uso il concentrato di datteri per dolcificare i miei dolci, questa volta volevo un dolce bianco e non posso ottenerlo usando il concentrato di datteri perchè è scuro! Se non volete usare zucchero penso possiate sostituirlo con succo d’agave o sciroppo di riso.

Solo un’annotazione per i napoletani: so che questa non è l’originale pastiera napoletana, vuole essere semplicemente un dolce vegano, senza glutine ed “a modo mio” con una consistenza molto simile alla pastiera.

Ok, passiamo alla ricetta! 😉

Ingredienti (per uno stampo da plum cake):

200 gr farina di riso

50 gr amido di tapioca (noto anche come farina di tapioca)

50 gr farina di cocco (farina finemente macinata – è diversa dal cocco rapé)

70 gr frutta candita

400 ml latte di cocco per dessert (una lattina)

100 gr zucchero di canna

1,5 cucchiaini bicarbonato

2 cucchiaini succo di limone

Procedimento:

Setacciate le farine, l’amido ed il bicarbonato in una terrina, poi mescolate usando un cucchiaio di legno.

Aggiungete la frutta candita e lo zucchero, poi mescolate ancora.

Ora versate il latte ed amalgamate.

IMG_1610

Alla fine versate il succo di limone (è importante che lo aggiungiate solo alla fine perchè reagirà col bicarbonato permettendo la lievitazione in forno), mescolate di nuovo velocemente e mettete il composto in uno stampo per plum cake rivestito con carta da forno.

Cuocete in forno pre-riscaldato a 180° per circa 40′.

pastiera2 pastiera3

Buon appetito!

Advertisements

9 thoughts on “My pastiera by accident / La mia pastiera per caso

  1. Ciaaao! Non ho l amido di tapioca. Vanno bene lostesso la frumina la maizena o la fecola? Se no, a cosa serve la tapioca nei dolci? E poi posso mettere qualcosaltro tipo la frutta essiccata al posto dei canditi?

    Like

    • Ciao Katy! La frumina non la uso perchè ho eliminato il glutine, puoi mettere amido di mais o fecola di patate, la tapioca la uso al posto dell’amido perchè ammorbidisce moltissimo ma puoi sostituirla se non la hai!
      Al posto dei canditi puoi sicuram mettere frutta essiccata (tipo mirtilli, bacche di goji o cranberries) però ammollala prima in modo che si ammorbidisca.
      Sarà diverso dalla pastiera ma comunque delizioso!! Fammi sapere!! 🙂

      Like

  2. Pingback: Coconut and strawberry cake / Plumcake al cocco e fragola | valevegglutenfree

  3. Sono di origine napoletana ma ho sempre odiato la pastiera. La tua la mangerei subito ! Grazie provero’ a replicare ma sono una frana ai fornelli. Complimenti.

    Liked by 1 person

    • Wow, grazie, che complimentone da un’originaria di Napoli!!!!
      Grazie di cuore!!
      È facilissima, segui il procedimento passo passo e non puoi sbagliare, garantito!!
      Fammi sapere, e se ne hai voglia poi mandami la foto sulla mia pagina Facebook tramite mess, così la pubblico!!! 😉

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s